.
Annunci online

 
dichter 
Giovanni Di Rubba
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca

BLOG "http://dichter.ilcannocchiale.it/", AUTORE DEL BLOG DOTTOR GIOVANNI DI RUBBA. GLI SCRITTI, IN LIRICA ED IN PROSA, PRESENTI IN QUESTO BLOG SONO OPERA DELL'AUTORE DEL BLOG, DOTTOR GIOVANNI DI RUBBA, E DI SUA PROPRIETÀ.


 

diario |
 
Diario
1visite.

5 febbraio 2016

Schiarisce il buio

           

Schiarisce il buio,

tempesta di diamanti

il sogno sordo

della mia memoria

e il vento del silenzio;

 

così,

per ricordo lucente,

e così,

per principio assente,

rivedo lontano il sussulto

mancato

ed il sussurro sciupato

per entrare nel vivo

 

ecco che amplifica il suono,

esplode

a notte inoltrata

la bolla del senso

e rivedo

il tuo volto

temeraria

principessa

divina del mio

melodico accenno stonato.

 

Prorompe,

prorompe

lo squillo

assordante,

preludio

dell’adagio flebile

sentimento

 

e saliamo le scale del tempo

come naufraghi eroici

dai mille diademi

maledetti

 

e sei splendida

come sposa del biblico cantico

e torre di gaudio maestosa

ed avorio dei denti lucenti

e progenie del fato dilettissima

ed occhio d’incanto

ed ammaliatrice come maga

tramuti i miei sensi in bestiole dolci

come lira pizzica il tuo spirito

l’anima mia perduta in te,

come riflesso di luna posata

su specchi infiniti 

il sognato tuo abbraccio,

come amarena ed assenzio le tue labbra

desiderate

eppure che so tanto leziose,

fatte d’ambrosia, mirtilli e nettare

dea perfettissima.

 

Ti penso.

 

Ora silente

è tutto,

solo

l’ombra tua

ciò che ho,

tiepido ardore

e lo sbocciare di un sorriso

appena appena accennato

mentre scrivo e la penna

ed il fumo

e tu qui assente ancora

riappari furente

posata lieve sul manto sidereo,

mia amata di sempre

 

ed io che ti do,

parole su parole

ed assiomi

scardinati

e poi me,

e ancora tu,

motivo

e luce

del mio suono

e vestigio d’incenso

il tuo vello,

altera

ti vedo

ancora lo dico,

terribilmente

assente

ma fugace immago d’assoluto,

senso ultimo dell’esistenza

 

ed ancora sovrana,

capretta cortese

dei respiri arcadici

e dei vivaci accenni

di stemperamenti

in ortensie

ed in viole

e in zagare

ed in gelsi

ed acacie

e nel resto sovrana

coi simboli sottesi

al tuo mutamento

 

statico e perfetto,

 

riluce

e traluce

la storia,

sapessi quanto mi prendi

te e come sei

tutta stupenda!

 

Vaneggio

che non fu

ma desio speranzoso,

sboccia

come verdura anzi tempo

respiro d’inverno

pensarti onda sottile

nei sobborghi del mio esistere,

rosmarino,

senso di tutto e tutto ad un tempo,

essenza dell’oggi

e muto il verbo

cresce d’intensità

sogno desto

e maledetta

nella tua perfezione,

 

dimmi ancora qualcosa,

 

tripudio

di suoni

è il tuo nome.

 

Sogno te,

penso a te,

vedo te,

chiedo di te.

 

Anche se ai margini

dello stordimento

pregresso

il tuo volto mi è tutto,

il tuo corpo il velluto,

il tuo manto,

il tuo cenno,

il periodo sospeso,

 

l’ode all’altrove.

 

E splendi ancora

fulgida essenza cromatica,

 

biancheggia

candida

la mia eterna

maledizione

nel pensarti

così

 

sincera

 

mia principessa

 

risveglio in notturno fragore

e sei ancora il mio trastullo

dell’intelletto

il fiore più candido

del giardino del mio cuore

ciò che non osi

nel canone inverso,

 

quel comporre sordo,

quel chiarore

musicale

ultima

 

tempesta

della ultima mia volontà.

 

E tanto m’è caro,

tanto,

la ripetizione

del tuo splendore

in canticchiare balbettante.

 

Come latte amarena

boschiva.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. schiarire schiarisce buio schiarisce il buio tempesta diamanti tempesta di diamanti sogno sogno sordo memoria sogno sordo della mia memoria vento silenzio vento del silenzio ricordo ricordo lucente tu principio assente principio assente sussulto sussurro sussulto mancato sussurro sprecato sussurro sciupato sciupato suono amplifica suono bolla senso la bolla del senso temeraria principessa divina principessa melodia melodico accenno melodico accenno stonato stonato melodico accenno stonato squillo assordante squillo assordante preludio adagio flebile adagio flebile adagio flebile con sentimento sentimento scale scale del tempo ascendente scale ascendenti mille diademi diademi maledetto maledetti mille diademi maledetti splendida luce viva biblico cantico cantico dei cantici sposa del biblico cantico cantico cantico antico torre torre di gaudio gaudio maestosa torre di gaudio maestosa avorio denti denti lucenti avorio dei denti lucenti progenie del fato dilettissima progenie del fato dilettissima occhio d’incanto occhio incantato ammaliatrice circe canto di circe ammaliatrice maga maga ammaliatrice come maga tramutazione tramutazione sensi bestiole dolci dolci bestiole lirica pizzica lira lira pizzica il tuo spirito lira pizzica l’alma mia lirica pizzica l’anima lira pizzica l’anima mia anima mia perduta in te perduto in te luna riflesso riflesso di luna riflesso di luna posata alma anima specchi infiniti amarena assenzio amarena e assenzio le tue labbra labbra assenzio labbra amarena leziose labbra leziose ambrosia mirtilli nettare labbra ambrosia labbra mirtilli labbra nettare ovunque risuona il tuo nome dea perfettissima perfettissima ti penso silente tutto ombra tua ombra d’amore perso ardore tiepido ardore sorriso sorriso accennato sorriso appena appena accennato sboccia il sorriso penna fumo tua assente dolcissima capretta capretta arcadica furente apparenza furente appari furente stelle sidereo manto sidereo manto mantice vello assiomi scardinamento assiomi scardinati scardinati parole verbo verbo muto motivo motivo antico motivo e luce del mio suono vestigio vestibolo vestigio d’incenso incenso terribilmente assente immago fugace assoluto immago fugace d’assoluto senso ultimo dell’esistenza sovrana capretta cortese cortese lirica lirica alabastrina respiri respiri arcadici arcadia vivaci accenni accenni tempi ortensie zagare gelsi viole simboli sottesi simboli sottesi mutamento mutamento statico mutamento statico perfetto riluce traluce storia quanto mi prendi vaneggio tutta stupenda vaneggio che non fu desio desio speranzoso sboccia verdura anzi tempo respiro d’inverno onda sottile onda sobborghi sobborghi dell’esistenza rosmarino senso di tutto e tutto ad un tempo sogno desto tripudio tripudio di suoni tripudio di suoni è il tuo nome cenno periodo sospeso periodo ode sguardo onde all’altrove ode altrove ode dell’altrove altrove essenza fulgida fulgida essenza fulgida essenza cromatica risveglio notturno notturno fragore trastullo trastullo d’intelletto fiore più candido fiore più candido del giardino del mio cuore canone inverso comporre sordo chiarore musicale ultima tempesta ultima tempesta della mia ultima volontà canticchiare canticchiare balbettante come latte amarena boschiva latte amarena boschiva

permalink | inviato da Dichter il 5/2/2016 alle 8:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 agosto 2015

Acustico intruglio

 (Marcel Duchamp - Nude descendant un escalier n. 2, 1912 – Olio su tela, 147.5 x 89 cm., Philadelphia, The Philadelphia Museum of Art)

 

 

 

Acustico intruglio nella notte,

lunare influsso sulla soglia del tempo,

poi sonnambuli pensieri,

destrieri rapidi.

Dammi l'attacco,

tra piatto e patto.

Sì.

Sona il bel sì,

d'oc, d'oil, d'oui,

cortese l'arnese,

Paride ed Eva, guanta na mela,

Guantanamera

Patroclo e Beowulf,

iena, lupo e leone,

indugio burino sbarazzino,

goccia perforante e claudicante,

dissetante, piangente, petalo brinoso

incandescente, borioso, bucolico,

georgico pizzetto.

Vai così,

ancora il sì,

paese violato, masticato,

bile il giornale nomato libero,

l'eurodance, i Gigi di turno

pop, dance e topini,

accigliati al piano, alle tastiere,

alle groviere,

dimmi mai o cosa fai,

la scrivente si arresta e vai a capo,

burumbum cià,

annebbiata scolaretta

nella vendetta,

l'ayatollah torchio di vendemmia,

tutto è ben quel che finisce in mi,

bufera russa o capricciosa,

rivoltosa ottombrina porpora,

zarina, cesarea,

Alessandria paludosa,

stop uno.

Movimento compulsivo,

pensiero ossessivo,

ritmo assordante

ed estatico ondulante,

pentateuco e pentagramma

cabalistico, sufismo

e panpsichismo,

percezione aumentata,

esponenziale mescalina,

astrale vite.

Lento, sh,

lento sh.

Un silenzio lo faran i papaveri,

il cemento.

Riprende, non arrestarti,

ribellati il sistema,

kantiano imperativo categorico

kierkegaardiano calar le palpebre,

recitar, il personaggio,

gioco dei ruoli,

gioco di ruolo,

gioco di parte,

Bercoglioni,

gioco delle parti,

il Vaticano.

Silenzio, ancora.

Bum!

Il pupazzo in viaggio.

Il ritorno etereo.

Il rimorso sulfureo.

Acqua distillata.

Olio e combustibile ligneo.

Classificazione enciclopedica.

Semitica semiotica e semiosi virale.

Attacco micidiale.

Falsificazioni e fornicazioni.

Formiche laboriose,

il sessantotto e le cicale.

Poi le scale.

Trasfert l'Rna.

Mitocondriale il respiro

e il nutrimento clorofillico.

Poi...

stop

secondo e terzo finale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. intruglio amore musicalità atono policromo acustico intruglio acustica scala reset notte voce e notte influsso lunare influsso selenico selene mix composito esaustivo bagliore assurdo bagliore amore catarifrangente giovanni di rubba tempo soglia del tempo varco varco esistenziale pensieri sonnambuli rapidi destrieri attacco piatto patto pacta sunt servanda percussioni fiati aria area delimitazione estrinseca bel sì d’oc d’oil d’oui fin amore amore cortese cortese gentile arnese cortese paride eva atena pallade minerva artemide afrodite venere venus era giunone tradimento guantanamera guanta na mela mela malus pomo fico conoscenza albero della conoscenza eos eris wiesbaden patroclo beowulf pelide criseide briseide carro alato iena lupo leone jena tubinga pizza fritta indugio indugio burino burino sbarazzino indugio burino sbarazzino mar baltico mar egeo mar ionio antropologia scucita promissioni profusioni do si7 goccia perforante claudicante apokolokyntosis bercoglioni cola di renzi petalo brinoso brinoso borioso bucolico georgico georgico pizzetto capra pastore arcadia et in arcadia ego il bel sì sona paese violato italico popolo italico popolo oltraggiato buffoni di camera bile bile il giornale libero eurodence gigi topo topini anice sorgente accigliati al piano pop dance dub ska scrivente burubum cià a capo effe alla riportasi annebbiata scolaretta vendetta ayatollah torchio torchio di vendetta ottombrina rivolta ottombrina zarina cesarea alessandri paludosa stop stop uno uno eterno movimento compulsivo ritmo assordante pensiero compulsivo estatico pensiero pensiero intrusivo estetico estatico ondulante estatico ondulate macchie a cazzo pentagramma macchie pentagramma pentateuco cabalistico cabala sufismo panpsichismo le porte della percezione mescalina percezione aumentata percezione esponenziale mescalina esponenziale vita astrale corpo astrale duchamp lento moda del lento sh silenzio papaveri flora fauna cemento ribellati sistema ribellione al sistema kantiano imperativo categorico kierkegaardiano calar di palpebre kierkegaard kant recitazione personaggio gioco delle parti gioco di parte gioco di ruolo teoria dei giochi gioco dei ruoli vaticano pupazzo in viaggio pupazzo etereo ritorno rimorso sulfureo acque solforose avvelenate combustibile ligneo classificazione enciclopedica semitica semiotica semiosi semiosi virale attacco micidiale fornicazioni formicazioni sessantotto cicale formiche laboriose rna transfert respiro mitocondriale nutrimento clorofillico nudo che scende le scale dada secondo e terzo finale

permalink | inviato da Dichter il 19/8/2015 alle 10:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo