.
Annunci online

 
dichter 
Giovanni Di Rubba
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca

BLOG "http://dichter.ilcannocchiale.it/", AUTORE DEL BLOG DOTTOR GIOVANNI DI RUBBA. GLI SCRITTI, IN LIRICA ED IN PROSA, PRESENTI IN QUESTO BLOG SONO OPERA DELL'AUTORE DEL BLOG, DOTTOR GIOVANNI DI RUBBA, E DI SUA PROPRIETÀ.


 

diario |
 
Diario
1visite.

7 gennaio 2016

Seduta ai bordi del domani

           

Seduta ai bordi del domani

sorseggi l’ultima

verità

antica

e sola nella notte

nuda

che

respira come chi

rispecchia stelle e

ha perso il sonno e i sogni

nel via vai

di pagine

ingiallite

 

sei lo specchio del futuro

e il volto

che

non cerca

assetato

e vive come l’ombra del passato

 

pioggia

sullo sfondo.

 

E appari lucida

le spalle alla rinfusa

coperta dagli assensi

come avverbi

datati

e tanto magici inviolati

 

così respiri

la speranza del perché.

Poi chiedi

l’ultima gasata

del sogno senza sostanza

né apparenza

ma vivido

come linea melodica

ascendente

e soffio di questa vita

 

consistenza nella inconsistenza.

 

Sei tu alma mia

sei tu il confine

tra bolle di vetro

e consonanti

stili e rese

paradossi

e viole

di cui sai.

 

8 ottobre 2015

Succubi alla profezia

           

Succubi alla profezia

si partiva,

centomila armate schierate,

marce e petti impostati,

rami d'ulivo

e palme tra le mani,

 

all'improvviso il cataclisma planetario,

l'infinità dei mondi

ridotta a circolo delimitato

dall'invettiva,

dall'inventiva femminea.

 

Nel tempio di Delfi

la comunità di Filadelfia lesse,

i copti intralciati dalla Maddalena,

intimamente riapparve Atlantide,

con nocumento,

gli dei torneranno,

sono tornati

o stanno avanzando.

 

Nella Città Eterna

fu un lampo a scatenar la foga,

in un solo istante

fu riacceso il fuoco di Vesta,

 

due metallare in un angolino

a fumare,

tre scuotimenti emo

a tagliuzzare i resti artificiali

del domani,

a riaccordarli,

a incollarli ad uso collage dadaista,

 

sembra che sia sublimato

il punto alternativo di vista.

 

Nella volta celeste

diversi segni luminosi ingannevoli,

nella stratosfera i caccia americani

si accostano e implodono

ad uso cheeseburger,

bevanda e patatine

ovviamente comprese.

 

Infine lungo il corso

si sviluppa l'apocalisse,

tra le caldarroste

e gli artisti di strada,

 

spiazza l'iceberg inflitto

a colpo d'ascia

della scienza spiritica

congiunta in sezione aurea

alla naturale.

sfoglia
ottobre        febbraio